Ho bisogno d’aiuto.

È nei gesti che sgusciano via silenziosi che si nasconde la richiesta d’aiuto? Quella più umile, sincera, quella volta allo star bene, quella timida, quella che si rivolge ad una persona che si vuole davvero bene.

Ho bisogno d’aiuto.
Tutti abbiamo bisogno di aiuto. È sempre stato così.
Eppure non riusciamo a dirlo. Una semplice parola, aiuto. No, è troppo difficile. Non posso pronunciarla, non possiamo farlo. E allora si cerca di farlo capire.

Ho bisogno d’aiuto.
Sì, lo dico proprio a te. A te a cui tengo molto.
Eccomi, sono qui.. Aiutami. Perché non lo fai? Ehi, non mi abbandonare.
Perché? Perché mi ignori?
Io sto gridando, io mi sto sgolando. Non ho più voce. Sto gridando per te, sto gridando per farmi sentire. Io ho bisogno di te, ho bisogno che tu mi salvi.
Aiuto.
Ho bisogno di aiuto.
Ma tu non ci sei. Perché non ci sei? Mi stai abbandonando?
Io ho sempre tenuto a te e ora mi sento così sola.
Si, sola. Sai cos’è la solitudine? Io lo so cos’è. E fa male.
Io voglio te, voglio la tua presenza, il tuo calore. Il tuo aiuto.
E te lo sto chiedendo. Te lo sto gridando. Ti sto implorando. Ma tu non rispondi.
E io mi sento sola. Mi sento abbandonata.
Non puoi farmi questo anche tu. Ho tutto questo peso addosso. Lo vedi? Non lo reggo più.
Devi aiutarmi, devi fare qualcosa. Toglimi di dosso questo peso, mi fa male cazzo! Toglimelo! Ascoltami, ascoltami! Perché non lo fai? Perché ora che ho bisogno di te non ci sei? Mi ascolti? Rispondimi, fammi capire che mi stai ascoltando, che arriverai a salvarmi.
Questo silenzio.. Questo silenzio mi sta uccidendo.
Perché non parli? Perché non sei qui? Ora.. Io ora ho bisogno di te.
Non sopporto più questo silenzio, basta. Devo gridare.
Sto gridando, la mia voce va via. La senti?
Sto gridando per te. Perché voglio te. Perché ho bisogno di te.
Perché ho bisogno di aiuto. Del tuo.
Basta, basta! Parlami, cazzo. Parlami!
Abbracciami, voglio un tuo abbraccio. Ne ho bisogno, non vedi?
Te lo sto dicendo. Te lo sto gridando. Non senti?
Rispondimi!
Sto impazzendo. Voglio te e tu non ci sei.
E io non so come fare, come scrollarmi tutto di dosso.
Ti sto chiedendo aiuto.
Te lo sto gridando.

Grido. Grido molto. Ma spesso non mi accorgo che il mio grido parte da dentro e dentro rimane. E allora mi sembra di chiedere aiuto, di gridarlo. Ma non mi rendo conto che i miei sono solo accenni. Gesti silenziosi che non sempre le persone riescono a cogliere. Ed è colpa mia.

(Scritto il 10 maggio 2010)

Annunci

Informazioni su Miriana

"Perché sfotti così la tua bellezza?" le chiesi. "Perché non ci vivi insieme, e via?" "Perché la gente pensa ch'è tutto quel che ho. La bellezza non è niente, la bellezza non dura. Non lo sai quanto sei fortunato, tu, a essere brutto, ché se a qualcuno gli piaci, così sai che è per qualche cosa d'altro."
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...