Mancanza.

64233_654912727876542_1817339552_n

Ogni tanto qualcosa si spezza.
Non succede per un motivo particolare, semplicemente capita. Non si sente nessun rumore: non te ne accorgeresti neanche, se non fosse che all’improvviso senti mancare qualcosa.
Il peso dell’assenza.
È quello che ti frega. Un senso di vuoto pieno dei sentimenti che non vorresti provare, mai. E invece ti si ripresenta, di tanto in tanto, nella forma di un ospite inatteso e poco desiderato che si accoccola in quell’angolino a tempo indeterminato.
È così che finisci per ricercare ancora una volta le notti, con la loro rassicurante oscurità e solitudine: un modo per fuggire, da te stesso, dagli altri, da quell’ospite.
Per fuggire,
e basta.
Ma non basta.
Cos’è che basta,
allora?
Cos’è che basta.
Basterà, mai,
qualcosa?
Basterà, mai,
quando la natura dell’uomo è incontentabile?
Incontrollabile.
Incalcolabile.
Labile.
Instabile.
Perennemente insoddisfatta.
Mancherà sempre qualcosa, perché sei tu a farla mancare.
Ma che importanza ha,
in fondo?
Che importanza ha,
in fondo,
la mancanza
se sei tu per primo una mancanza?

Annunci

Informazioni su Miriana

"Perché sfotti così la tua bellezza?" le chiesi. "Perché non ci vivi insieme, e via?" "Perché la gente pensa ch'è tutto quel che ho. La bellezza non è niente, la bellezza non dura. Non lo sai quanto sei fortunato, tu, a essere brutto, ché se a qualcuno gli piaci, così sai che è per qualche cosa d'altro."
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...