Archivi categoria: Uncategorized

Confusione sulle rive del Po

Come ci si libera da un momento in cui si rimane incastrati? In-castrati. Castrati. Incapaci di produrre altro all’infuori di quel momento. Produrre. Ri-produrre. All’infinito: come un circolo continuo. Una centrifuga di ricordi, in cui tutto gira attorno a quello … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Mancanza.

Ogni tanto qualcosa si spezza. Non succede per un motivo particolare, semplicemente capita. Non si sente nessun rumore: non te ne accorgeresti neanche, se non fosse che all’improvviso senti mancare qualcosa. Il peso dell’assenza. È quello che ti frega. Un … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Tristezza.

Il buio nasconde il mio volto triste. Tante volte sono riuscita a sfuggire in questo modo agli sguardi inquisitori di chi mi avrebbe visto spegnere all’improvviso. Come lo spiegheresti, agli altri, che non puoi farci niente? Che basta un attimo, … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 1 commento

Infanzie strappate.

Nessun figlio dovrebbero essere responsabile dei propri genitori. Ma come glielo spieghi, questo, ad un bambino che nella sofferenza della madre è cresciuto? Come glielo spieghi che dovrebbe essere più egoista, che dovrebbe pensare a se stesso e all’infanzia che … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Mostri.

C’è stato un tempo in cui dormire era più facile, sentivo di avere addosso una maggiore semplicità. Ma poi, all’improvviso, sono arrivati i mostri. Non quelli sotto al letto, o nell’armadio, quelli per cui basta la luce di una torcia … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Com’è che ci si perde?

Com’è che ci si perde? Quand’è che ha avuto inizio questa sensazione? La perdizione. Perdizione. Per-di-zione. E gli altri? Dove finiscono gli altri, il mondo, la realtà? O forse tu. Tu. Dove finisci, tu? Tumb. Il rumore di te che … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Tristezza.

Non te ne liberi. Della tristezza, dico, non te ne liberi. Come dici? No, non si tratta delle persone, o dei luoghi, o dell’impegno che ci metti. Va così e basta. Una mattina ti svegli, fai il resoconto del tuo … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 2 commenti